Categoria: Energia

WINDCITY. Catturare il vento delle città

Territorio interessato: tutti gli agglomerati urbani

PROFILO AUTORE

Iscritto dal 19/03/2015

Creato da: Tommaso Morbiato

Composto da: Tommaso Morbiato, Antonio Parbonetti, Claudio Borri, Gianni Bartoli, Silvia Colladet, Simone Salvadori, Cyril Spiteri Staines, Andrea Gallo, Federica Romaro

Aree di interesse: energia eolica, VAWT, smart cities, Smart Grid, sustainomics (sustainable economics), strato limite urbano, perdite aerodinamiche, sistemi di trasporto

LA NOSTRA IDEA

Vogliamo dare energia rinnovabile attraverso una tecnologia realmente sostenibile, che riesca da sola a vincere le leggi giuste del mercato: come il Sole, deve arrivare lì nel posto in cui serve, per abbattere tutti i costi, compresi quelli di trasporto, che fanno lievitare gli oneri degli impianti eolici off-shore; ma come il Vento, deve essere competitivo rispetto al prezzo del nucleare e dei combustibili fossili. Abbiamo allora provato ad ascoltare il vento che soffia dentro le nostre città..

OBIETTIVI E DESTINATARI

Nelle città vivono e si muovono il 54% degli abitanti dell'intero pianeta, con il loro bisogno di energia: per loro e con loro abbiamo sviluppato un nuovo concetto di conversione eolica, perchè le mini-turbine esistenti non riescono ad adattarsi al vento urbano, che cambia così rapidamente. La nostra idea di smart-city si fonda sul concetto di produrre energia pulita di qualità direttamente lì dove serve, in diversi moduli integrabili nella rete delle smart-grids.

PUNTI DI FORZA

Abbiamo studiato a lungo la Natura nei venti delle città e ci siamo misurati con i loro impulsi, variabili, turbolenti, finora sconosciuti e trascurati... La turbina WINDCITY si adatta da sola al vento che cambia velocità senza bisogno di alimentazione: accelera più rapidamente e si gonfia quando il vento cresce, mentre conserva la sua inerzia frenando più lentamente quando il vento decresce.

RISULTATI ATTESI

Aumenteremo la sostenibilità delle città e dei sistemi di trasporto: recuperando le perdite aerodinamiche si ricicla il 25% dell’energia dispersa con la domanda di mobilità. L'energia nelle smart-cities potrà essere fornita ad un costo minore, utilizzando come risorsa proprio il vento delle città che oggi viene trascurato come scarto, solo perchè la tecnica non è ancora in grado di sfruttarlo.

FASI PROGETTUALI

1. Concept meccanico/aerodinamico, analisi integrata della turbina, campagne CFD 2-3. Misura anemometrica strato limite urbano e vento sistemi di trasporto 4. Sviluppo prototipi VAWT urbana drag/lift driven 5. Test prototipi galleria del vento 6. Elettronica di potenza 7. Detailing connessioni aerodinamiche alluminio 8. LCA e LCOE, Business models Valore condiviso: strumento Sustainomics
19.03 alle 17:36
INIZIO FASE 1